La pizza napoletana: origini e caratteristiche

pizza-napoletana

La pizza napoletana rappresenta il simbolo per eccellenza della gastronomia italiana nel mondo.

Ma quella che conosciamo oggi è solo l’ultimo stadio dell’evoluzione di questo piatto tipico, che vanta oltre mezzo millennio di storia alle spalle.

Nonostante la pizza napoletana sia un alimento consumato da sempre, non tutti conoscono la vera storia e gli ingredienti che la caratterizzano. Scopriamoli insieme!

L’etimologia della parola “pizza”

Si afferma che le prime testimonianze del vocabolo “pizza” siano precedenti all’anno Mille, in cui questa parola era diffusa in tutta la zona dell’Italia centro-meridionale. 

L’etimologia della parola stessa è ancora più antica, essa deriva sia dal termina “pita”, ovvero il pane schiacciato tipico del Medio Oriente e della Grecia, ma anche dalla piadina romagnola che in dialetto si chiama “pida”.

Tutte queste terminologie si sono evolute nel corso del tempo, diventando poi la parola “pizza” che rappresenta un caposaldo della gastronomia italiana.

La pizza napoletana: la vera storia

La pizza napoletana nasce nella sua versione più semplice nel 1500, quando il poeta Benedetto Di Falco nella sua opera “Descrizione dei luoghi antichi di Napoli”, racconta di una particolare focaccia, che per i partenopei era chiamata: pizza.

Questa pizza nasce dunque a Napoli, inizialmente è molto simile a una focaccia ma decisamente più gustosa. Infatti in quel periodo soltanto coloro che potevano permetterselo, guarnivano la pizza con il formaggio e l’olio extravergine d’oliva, l’impasto era farcito con sole erbe aromatiche. Nel 1600 nasce poi la pizza col pomodoro, ma è solo nel 1700 che si ha la vera creazione della prima pizza: la Marinara.

Sono numerose le leggende attorno all’origine della pizza, ma sappiamo con certezza che la pizza napoletana per eccellenza nasce a Napoli nel 1889, grazie al pizzaiolo Raffaele Esposito. Secondo le narrazioni, quando il re d’Italia Umberto I di Savoia giunse a Napoli con sua moglie Margherita, il pizzaiolo creò tre differenti varianti di pizza proprio per l’occasione. Quella che piacque di più alla regina fu proprio la pizza condita con la mozzarella, il sugo di pomodoro, il basilico e un filo d’olio extravergine d’oliva. Ecco perché la vera pizza venne battezzata proprio Margherita, in onore della moglie del re.

Le caratteristiche della pizza napoletana: lievitazione e ingredienti

La pizza napoletana è caratterizzata per la sua lunga lievitazione, dando origine a un impasto leggero e delicato.

Essendo la lievitazione un processo fondamentale per la migliore riuscita della pizza, occorre dedicarle del tempo senza commettere errori.

La vera pizza napoletana deve essere fragrante e morbida, con la tipica forma tondeggiante e un diametro che non supera i 35 centimetri. Il bordo è rialzato e gonfio, senza bruciature all’esterno.

L’impasto si ottiene con l’unione dei seguenti ingredienti:

Per quanto riguarda la lievitazione invece, l’impasto deve essere lasciato riposare sul banco da lavoro, possibilmente coperto da un panno leggermente umido, in questo modo la superficie non rischia di seccarsi. Il tempo di riposo dell’impasto varia da un minimo di 10 ore fino a un massimo di 24 ore, a seconda della farina utilizzata.

Mentre il condimento tipico della pizza napoletana è caratterizzato dai seguenti ingredienti:

  • polpa di pomodoro;
  • olio extravergine d’oliva;
  • fiordilatte precedentemente sgocciolato;
  • basilico fresco.

È fondamentale che gli ingredienti utilizzati per la realizzazione della pizza napoletana siano della migliore qualità. In questo modo, hai tutte le basi per iniziare a fare la vera pizza italiana per antonomasia.

Se necessiti di maggiori informazioni su questo argomento, puoi chiedere una “Consulenza Specialistica” nella nostra pagina dedicata. Oppure puoi decidere di seguire uno dei nostri corsi sulla pizza. Così avrai tutti gli strumenti e le nozioni fondamentali per creare la pizza napoletana come da tradizione italiana!

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ti abbiamo incuriosito?

Contattaci per ricevere una consulenza specialistica, partnerships, collaborazioni o semplici curiosità.

Contenuti

Novità

Articoli Suggeriti

Hai bisogno di una mano? Prenota la tua Consulenza Specialistica!

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.
Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Consulenza

SPECIALISTICA
99
69
  • Assistenza professionale personalizzata;​
  • Supporto one to one;​
  • Nessuna spesa di spostamento;​
  • Risparmio di tempo e denaro;​
  • Scegli tu l’orario e il giorno​
Popolare

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.

ECCO A TE
UN REGALO!

Iscriviti per ricevere subito la guida gratuita su come creare e gestire il lievito madre!