Come fare una pizza fritta: ricetta e suggerimenti

Come fare una pizza fritta

Per sapere come fare una pizza fritta questa guida è ciò che serve, infatti abbiamo raccolto alcuni consigli e suggerimenti così da creare la migliore pizza golosa che esiste.

La pizza fritta infatti è una specialità della cucina napoletana, che insieme alla classica pizza napoletana sono il simbolo partenopeo.

Questa tipologia si differenzia dalla pizzetta fritta montanara, proprio per la sua dimensione che è più simile a un calzone.

Essa viene realizzata con un impasto molto semplice, composto da farina, acqua e lievito di birra. 

La pizza fritta dunque è un goloso piatto, facile da preparare grazie ai nostri accorgimenti e alla ricetta!

Come fare una pizza fritta: ecco la ricetta

Come tutte le ricette tradizionali, vi sono numerose versioni, noi però abbiamo selezionato una ricetta tipica per sapere come fare una pizza fritta. Si tratta di una preparazione abbastanza semplice, che può essere realizzata comodamente a casa propria seguendo i nostri accorgimenti e consigli.

Noi proponiamo la tipica versione margherita, però in base al proprio gusto personale, questa può essere farcita come più si preferisce. Ecco dunque gli ingredienti e il procedimento dettagliato.

Ingredienti

Gli ingredienti per realizzare circa quattro o cinque pizze fritte sono:

Ingredienti per l’impasto:

  • 300 gr di farina tipo 0;
  • 200 gr di farina tipo Manitoba;
  • 300 gr di acqua;
  • 2 gr di lievito di birra fresco; 
  • 12 gr di sale fine.

Ingredienti per la farcitura:

  • 100 gr di mozzarella fior di latte;
  • 150 gr di passata di pomodoro;
  • sale, origano e pepe a piacimento;

Procedimento e cottura

Il primo passo per sapere come fare una pizza fritta è quello di preparare l’impasto. Dunque utilizzando la planetaria oppure a mano, è possibile amalgamare tutti gli ingredienti fino alla completa realizzazione del composto.

A questo punto è possibile procedere con la lievitazione, noi consigliamo di lasciare l’impasto a lievitare almeno 12 ore, e continuare la lievitazione anche dopo la suddivisione in panetti. I panetti devono essere di circa 160/180 grammi, in modo da riuscire a maneggiarli con cura.

In seguito alla seconda lievitazione, prendere ogni singolo panetto e formare un disco sul piano da loro, aiutandosi con una spolverata di farina. Si può utilizzare anche un mattarello, l’importante è non fare troppa pressione sull’impasto, e non superare il diametro di 20 centimetri.

Ora è possibile farcire l’interno inserendo prima il sugo e poi la mozzarella. Vogliamo precisare che è possibile farcire la pizza fritta nel modo che si preferisce, combinando ingredienti e gusti in base alle proprie preferenze.

Richiudere i dischi a mezzaluna, assicurandosi di schiacciare per bene i bordi. Una volta completate tutte si può iniziare la cottura, dopo aver scaldato l’olio in una padella. Aiutarsi con una paletta per versare l’olio caldo anche nella parte superiore della pizza, lasciando in cottura per almeno cinque minuti, fino alla completa doratura. Dopodiché scolate la pizza fritta e servite ancora calde!

Come fare una pizza fritta: accorgimenti e consigli

Per riuscire a ottenere una pizza fritta esattamente come un vero maestro pizzaiolo occorre prestare attenzione ad alcuni accorgimenti. Innanzitutto gli ingredienti devono essere di prima qualità, in secondo luogo è molto importante lavorare l’impasto al meglio.

Anche la lievitazione è fondamentale, poiché permette all’impasto di essere alveolato, leggero e facile da digerire.

Un impasto ben lievitato sarà anche più semplice da friggere, senza che questo assorba troppo olio. Infatti il segreto della vera pizza fritta è riuscire a friggerla senza che sia impregnata d’olio.

L’olio stesso deve essere già ben caldo, così da avviare subito il processo di cottura, di contro è importante che questo non sia eccessivamente bollente in quanto si rischia l’effetto opposto.

Infine attenzione anche alla chiusura delle pizze, in quanto una chiusura fatta male può comportare il rischio di apertura in fase di cottura.

Vuoi saperne di più sulla pizza fritta?

In questo articolo abbiamo illustrato come fare una pizza fritta, si tratta di una specialità napoletana che ha conquistato tutta Italia. Se questo argomento ti è piaciuto è vuoi approfondirlo, puoi richiedere una consulenza personalizzata con un esperto pizzaiolo. Così potrai apprendere tutti i segreti di un maestro pizzaiolo.

Un’alternativa puoi scegliere di seguire uno dei nostri corsi sulla pizza, in base alle tue esigenze personali e argomento preferito.

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ti abbiamo incuriosito?

Contattaci per ricevere una consulenza specialistica, partnerships, collaborazioni o semplici curiosità.

Contenuti

Novità

Articoli Suggeriti

Hai bisogno di una mano? Prenota la tua Consulenza Specialistica!

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.
Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Consulenza

SPECIALISTICA
99
69
  • Assistenza professionale personalizzata;​
  • Supporto one to one;​
  • Nessuna spesa di spostamento;​
  • Risparmio di tempo e denaro;​
  • Scegli tu l’orario e il giorno​
Popolare

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.

ECCO A TE
UN REGALO!

Iscriviti per ricevere subito la guida gratuita su come creare e gestire il lievito madre!