Impasto pizza 24 ore: ecco spiegato come farlo

impasto pizza 24 ore

Desideri creare un impasto pizza 24 ore ma non sai come fare? Niente paura, questa soluzione ti permette di gestire al meglio il tuo tempo senza rinunciare ad avere una pizza leggera.

Con un impasto pizza 24 ore, avrai la possibilità di ottenere il giusto compromesso tra digeribilità e sapore. In questo articolo ti spiegherò esattamente come preparare questo tipo di impasto pizza a lunga lievitazione. Scopri subito cosa ti serve per iniziare.

La scelta degli ingredienti

ingredienti pizza

La scelta degli ingredienti è fondamentale per ogni ricetta pizza. Sia che tu decida di fare una breve lievitazione sia una lunga lievitazione di 24/48 ore.

La farina

Il primo passo per preparare un impasto pizza 24 ore di successo è quello di scegliere la giusta farina. Già perché è l’elemento principale di ogni ricetta. Sebbene molti pensino che sia indifferente utilizzare una farina invece che un’altra, in realtà, non è così.

Per la realizzazione di un impasto pizza 24 ore di lievitazione, ti basta usare una farina che abbia una forza compresa tra 280W-330W. Se non hai la possibilità di capire la forza, leggi le proteine indicate nella tabella nutrizionale. Assicurati che le proteine siano comprese tra 13-14%.

Il lievito

Il secondo elemento fondamentale per la preparazione di un impasto pizza 24 ore è il lievito. Riduci la quantità di lievito rispetto a una ricetta con lievitazione più breve. Una quantità inferiore di lievito favorirà una fermentazione più lenta e controllata. Una dose eccessiva rischierebbe di far lievitare prima del dovuto il tuo impasto. La quantità suggerita è di 2 gr. di lievito per ogni kg di farina.

Quale tipologia di lievito è meglio? La tipologia del lievito è indifferente. Puoi decidere di usare sia il lievito di birra secco che quello fresco. Il primo solitamente richiede una quantità leggermente inferiore rispetto al lievito fresco. Questo non influisce sull’impasto pizza 24 ore.

L’acqua

L’acqua è insieme alla farina, uno degli ingredienti principali nell’impasto della pizza. Più volte abbiamo parlato e detto quanto sia importante l’acqua nell’impasto pizza 24 ore.

La quantità di acqua rappresenta la percentuale d’idratazione dell’impasto. Essa si rapporta in base ai chili di farina e determina il risultato finale della pizza.

Più sarà alto il grado di idratazione, più l’impasto pizza a 24 ore risulterà leggero ed estensibile. Come nel caso della pizza in pala alla romana o della pizza a canotto.

Come conservare i panetti dell’impasto pizza 24 ore

palline pizza a 24 ore

Per conservare i panetti dell’impasto pizza 24 ore, dovrai aiutarti con l’ausilio del frigorifero oppure di una cella. Se non hai a disposizione queste attrezzature per pizzeria diventa tutto più complicato.

Per non rischiare di far fermentare troppo l’impasto pizza 24 ore, assicurati che la temperatura del frigorifero sia tra i 4-7°C. Temperature troppo basse possono rallentare eccessivamente la lievitazione.

Conservare l’impasto pizza per 24 ore e con le dosi di lievito indicate, assicura che gli amidi siano stati ben digeriti dal lievito.

La maturazione degli amidi

Devi sapere che, la maturazione dell’impasto pizza 24 ore è un processo fondamentale. Sono diversi però i motivi per i quali dovresti preferire un impasto con una lievitazione di 24 ore, adesso, te li spiegherò in modo semplice.

Questa considerazione non è assolutamente da sottovalutare soprattutto da parte di chi non riesce a digerire la pizza in modo corretto.

Scegliere di creare un impasto pizza 24 ore è una scelta da fare anche per un altro motivo: non richiede molte attenzioni. Anche le persone meno esperte e che si approcciano per la prima volta alla preparazione di una pizza possono ottenere un risultato davvero ottimo.

La creazione dell’impasto pizza 24 ore

I tempi per fare un impasto di questo tipo non richiedono molto tempo, circa 5/6 minuti in caso di una planetaria, 20 minuti per un impastatrice professionale e circa 15 per un impasto a mano. Chiarito questo, puoi occupartene anche quando non hai molto tempo a disposizione. I tempi si possono ridurre o aumentare in base anche alla tipologia di impasto.

In un impasto direttogli ingredienti vengono inseriti nell’impastatrice in un’unica fase; nell’impasto indiretto invece, vanno inseriti in due fasi: prima dovrai creare un prefermento pizza che sia Biga o Poolish e attendere che poi fermenti ad una temperatura ben precisa.
Terminata la fermentazione di quest’ultimo, si procede ad utilizzarlo. Infine si prosegue aggiungendo normalmente il resto degli ingredienti.

Vuoi approfondire l’impasto pizza a 24 ore?

Se vuoi ottenere maggiori informazioni su come ottenere una pizza digeribile, leggera e fragrante ti consiglio di richiedere un consulente pizzaiolo.
Potrai scegliere in totale tranquillità il giorno e l’ora dell’appuntamento che preferisci.

Puoi anche optare per l’auto-apprendimento: iscrivendoti ad uno dei nostri corsi sulla pizza potrai approfondire le tue conoscenze sulla preparazione della pizza.

Condividi su:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Seguici su:

Ti abbiamo incuriosito?

Contattaci per ricevere una consulenza specialistica, partnerships, collaborazioni o semplici curiosità.

Contenuti

Novità

Articoli Suggeriti

Prenota qui il tuo Consulente Pizzaiolo!

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.

Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

IN REGALO

la Guida sul Lievito Madre!
59
  • Assistenza personalizzata;
  • Supporto one to one;​
  • Zero spese di spostamento;
  • Risparmio di tempo e denaro;​
  • Scegli tu l’orario e il giorno.
Popolare

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.

ECCO UN REGALO
PER TE!

Compila il form per ricevere subito la guida sul Lievito Madre!