Come condire la pizza: 6 suggerimenti per te!

come condire la pizza

Come condire la pizza è una domanda che chiunque, al primo approccio con una pizza, si è posto.
Ogni giorno, solamente in Italia, vengono prodotte circa 8 milioni di pizze per un totale annuo che si aggira oltre i 2 miliardi di pizze.

Il settore ristorativo conta oltre 100.000 pizzaioli professionisti che operano regolarmente nei locali. Un dato curioso riguarda il week end, nei periodi festivi la cifra raddoppia, si arriva a oltre i 200.000. Se vuoi lavorare come pizzaiolo potresti leggerti questa guida che spiega le opportunità del settore.

Per queste ragioni, abbiamo deciso di darti dei suggerimenti per imparare come condire la pizza in maniera corretta.

Negli anni che cosa è cambiato?

La pizza napoletana, è da sempre considerata un pasto popolare poiché nasce dalla combinazione d’ingredienti semplici. La meticolosità con cui si può realizzare un impasto e l’abbinamento dei condimenti rendono la pizza un piatto unico.

Tradizionalmente, la pizza aveva solamente due versioni: la “Marinara” e la “Margherita”.
La Marinara è la più antica, inizialmente non prevedeva la salsa di pomodoro, origano, aglio, olio extravergine d’oliva e solitamente del basilico fresco.
La Margherita, è rimasta fedele come un tempo: pomodoro, mozzarella fior di latte, basilico fresco e olio extravergine d’oliva.

Come condire la pizza – Le dosi di pomodoro e mozzarella

Dopo un breve accenno storico, è il momento di capire le quantità di pomodoro e mozzarella utili per apprendere come condire la pizza.

come mettere il pomodoro sulla pizza

Per la stesura del pomodoro sul disco di pasta, ti consiglio di utilizzare un mestolo dosatore. Questo è molto importante perché ti permette di sapere la giusta dose di pomodoro per imparare inizialmente come condire la pizza. Solitamente per un diametro da 32,5cm se ne mette circa 90/100gr.

Per riuscire a capire come condire la pizza a regola d’arte, devi sapere che la mozzarella gioca un ruolo importante. Per una pizza Margherita se ne mette all’incirca 90/120gr. Questo valore tiene presente dei diversi stili di pizza, con il bordo pronunciato piuttosto che basso e croccante.

Il discorso cambia quando si tratta di aggiungere altri ingredienti come nel caso di una pizza 4 Stagioni. La mozzarella va dimezzata in termini di quantità perché l’abbondanza degli altri ingredienti appesantirebbe molto la pizza nel complesso.

Ti darò dei piccoli suggerimenti su come condire la tua pizza, sia per avere delle versioni tradizionali gustose, che, per creare qualcosa di diverso.

Come condire la pizza in 6 versioni differenti

1) Pizza con le patate 

Il primo dei suggerimenti che ti voglio dare riguarda sicuramente la pizza con le patate, una delle mie preferite. Infatti, sono tantissime le persone che apprezzano questa versione di pizza ma sono in pochi coloro che la riproducono.

Potrai decidere di operare in due modi, il primo consiste nel tagliarle a fette sottili con l’ausilio di una affettatrice mandolina e metterle in ammollo in acqua per una notte intera. Il giorno successivo si saranno incurvate e avranno perso gran parte dell’amido. A questo punto basterà scolarle e metterle in cottura sulla pizza.

Il secondo consiste nel privarle di tutta la loro buccia, tagliarle in una forma uguale e poi metterle a bollire fino a 3/4 della loro cottura. Al termine, insaporiscile e mettile direttamente sopra la pizza in cottura. In questo modo, nel forno avranno modo di formare la crosticina che le renderà croccanti.

2) Pizza bianca con prosciutto crudo e burrata pugliese

Al secondo posto, troviamo la pizza con base bianca, prosciutto crudo e burrata o stracciatella.

Se non sei un amante della salsa di pomodoro sulla pizza, questo abbinamento potrà fare al caso tuo. In seguito alla preparazione dell’impasto e alla cottura con solamente la mozzarella, dovrai aggiungere fuori cottura il prosciutto crudo e la burrata pugliese.

In alternativa a quest’ultima, potresti utilizzare la stracciatella che è molto più cremosa nella sua forma naturale.

Per rendere più colorata e saporita la tua pizza, potresti abbinare dei pomodorini gialli demi-sec cotti al forno e del songino fresco.

3) Pizza con provola affumicata e speck IGP

Un’altra variante della classica margherita è la pizza con provola affumicata e speck. Questo abbinamento è ideale per qualunque stagione dell’anno.

Per scegliere il giusto impasto, potresti optare per quello con le bolle di cui abbiamo largamente discusso in passato.

Per facilitare lo scioglimento, la provola affumicata va tagliata a julienne e poi messa in cottura con il resto degli altri ingredienti. Terminata la cottura in forno, aggiungere infine lo speck.

Personalmente, mi piace sempre aggiungere qualche ingrediente finale per dare consistenza e croccantezza. In questo caso finirei con una granella di noci.

4) Pizza alla diavola 

Al quarto posto tra le pizze dalla farcitura deliziosa, troviamo la pizza diavola. La diavola rappresenta una delle scelte più comuni in Italia quando ci si reca in pizzeria. È la pizza preferita da moltissime persone perché nonostante la sua semplicità, il suo tocco di piccantezza esalta la sua unicità.

Ci sono delle alternative alla classica diavola, ad esempio potresti decidere di utilizzare anche la nduja tipica della regione Calabria.

5) Pizza con pomodorini e pesto

Questa pizza ricorda molto le vacanze, il mare e la spiaggia. L’impasto di questa pizza, può essere preparato seguendo le dritte che vi abbiamo dato per fare una pizza proteica.

Procedi in questo modo, versa metà dose di pomodoro e della mozzarella fresca. Dopo aver lavato i pomodorini tagliali e mettili sulla pizza prima di infornarla. A fine cottura, cospargi con l’ausilio di un cucchiaino, il pesto sulla pizza e concludi con delle foglie di basilico e dell’olio extravergine d’oliva.

Spesso questi ingredienti si sposano molto bene con lo stracchino al posto della mozzarella, addirittura qualcuno aggiunge anche patate bollite e fagiolini!

6) Pizza dolce 

Infine, ma non meno importante, una variante completamente differente dalla pizza salata è la pizza dolce. Ad oggi, è possibile trovare questo pasto in ogni ristorante e pizzeria da mangiare alla fine di tutte le portate precedenti.

La pizza dolce apre le porte alla creatività di tantissime persone che decidono di prepararla. C’è chi decide di farla con la Nutella, la frutta secca o la frutta fresca di stagione, mentre altri preferiscono aggiungere la panna montata o aggiungere alla fine un po’ di zucchero a velo.

Indipendentemente da ciò, avrai carta bianca e sarai libero di decidere quale sarà il condimento dolce che più gradirai aggiungere.

Vuoi imparare come condire la pizza tramite il nostro supporto?

In questo articolo, ti abbiamo dato 6 suggerimenti per rispondere alla domanda come condire la pizza.

Se vuoi approfondire l’argomento, ti consiglio di consultare subito un consulente pizzaiolo. Potrai scegliere il giorno e l’ora dell’appuntamento che preferisci.

Ti aiuteremo a realizzare delle pizze uniche dandoti delle idee che ti possano permettere di distinguerti dalla massa. In questo modo, avrai l’opportunità di essere seguito passo dopo passo per raggiungere l’obbiettivo di accrescere le tue competenze in materia.

Grazie alla consulenza professionale potrai scegliere l’argomento di tuo interesse, ed essere seguito personalmente in base anche ai tuoi impegni.

In alternativa, puoi seguire uno dei nostri corsi sulla pizza, e frequentarli in completa autonomia in base al tempo che hai a disposizione.

Infine ti consiglio di continuare a leggere il nostro blog per prendere nuovi spunti e provare a preparare nuove tipologie di impasti.

Condividi su:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Seguici su:

Ti abbiamo incuriosito?

Contattaci per ricevere una consulenza specialistica, partnerships, collaborazioni o semplici curiosità.

Contenuti

Novità

Articoli Suggeriti

Hai bisogno di una mano? Prenota la tua Consulenza Specialistica!

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.
Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Consulenza

SPECIALISTICA
99
69
  • Assistenza professionale personalizzata;​
  • Supporto one to one;​
  • Nessuna spesa di spostamento;​
  • Risparmio di tempo e denaro;​
  • Scegli tu l’orario e il giorno​
Popolare

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.

ECCO UN REGALO
PER TE!

Compila il form per ricevere subito la guida sul Lievito Madre!