Tipi di pizza che si possono fare nel forno di casa

Ci sono diversi tipi di pizza con gusti differenti. Ogni variante ha ingredienti diversi. Le pizze sono tagliate

La pizza è conosciuta in tutto il mondo in ogni sua sfumatura. In Italia si contano diversi tipi di pizza, la più conosciuta è sicuramente la pizza napoletana, le sue caratteristiche la rendono unica e inconfondibile!

Ogni regione, ne custodisce per tradizione una variante. Ad esempio, la pizza romana è ben diversa da quella piemontese anche se si parla sempre di pizza. Ciascuna tipologia, si contraddistingue l’una dall’altra, per la differenza dell’impasto o per il gusto.

Se non sai che tipi di pizza potresti fare nel forno di casa, grazie a questa guida avrai le idee più chiare.

Scegli il tipo di pizza migliore

rotella per pizza

Per fare un’ottima pizza, prima bisogna selezionare le materie prime, poi comprare gli ingredienti migliori e scegliere che tipo d’impasto da fare, insomma non è proprio come fare una passeggiata.

Scegliere tra tutti i tipi di pizza, diventa complicato e si rischia di rimanere ancora più confusi di prima. Ecco una guida completa delle varianti più semplici da realizzare direttamente a casa.

La pizza al padellino

Questa tipologia di pizza, viene chiamata anche pizza al tegamino ed è tipica della regione Piemonte. Le sue origini sono nate proprio nel capoluogo torinese. Fino al 1960, la pizza al tegamino, era l’unico tipo di pizza che era servita a Torino. In seguito poi all’immigrazione in massa da parte del Sud Italia, venne importata anche la pizza napoletana.

Il suo nome descrive proprio la sua particolarità: viene fatta lievitare e cuocere in dei tegami in alluminio o in ferro dal diametro di 26 cm. Si racconta che questo “format” sia stato ideato per velocizzare i tempi di produzione della pizza.

pizza come condirla

Come fare questo tipo di pizza?

La pizza al padellino può essere realizzata facilmente, il risultato finale sarà sicuramente soddisfacente proprio come mangiarla in pizzeria. Il procedimento è simile a quello della pizza gourmet fatta in casa. La pizza al tegamino si presenta più alta e soffice rispetto alle altre tipologie di pizza. Seguendo ogni passaggio indicato, si otterrà una struttura interna caratterizzata da alveoli piccoli e regolari, mentre esternamente la pasta dovrà risultare croccante e dorata.

Ricetta completa: dosi e ingredienti necessari

Ecco la ricetta completa per realizzare 2 padellini:

  • 315 gr di farina tipo 0 300 W;
  • 200 gr acqua fredda;
  • 2 gr di lievito di birra;
  • 8 gr di sale;
  • 10 gr di olio extra vergine d’oliva.

Se non disponi del lievito di birra fresco in frigorifero, ecco una guida che spiega come si usa il lievito di birra secco.

pizza tegamino

Metodo d’impastamento diretto

Impasta regolarmente tutti gli ingredienti in un unica fase come se stessi replicando la tua solita ricetta con impasto diretto.

Nel caso in cui tu non sappia da dove cominciare, per tutti i tipi di pizza si procede mescolando simultaneamente la farina, l’acqua e lievito di birra per circa 4 minuti. A questo punto, quando l’impasto ha una buona consistenza, inserisci in modo omogeneo il sale. Trascorsi ulteriori 5 minuti, necessari per la completa formazione del glutine, versa tutto l’olio evo.

La pizza fatta in casa non è mai semplice da replicare di volta in volta, soprattutto se non si hanno degli attrezzi professionali come quelli presenti in un laboratorio di panificazione.

Lascia riposare il tuo impasto per circa 1 ora a temperatura ambiente. In questa fase l’impasto aumenterà leggermente di volume. Per non farlo seccare in superficie, ricordati di coprirlo con della pellicola per alimenti oppure con un canovaccio umido.

Procedi facendo le palline pizza da 260 gr circa e posizionale al centro del padellino che dovrai ungere con dell’olio anticipatamente. In questa fase devi attendere che le palline si gonfino al punto giusto per essere stese e poi successivamente condite e cotte.

Infine, dopo averle stese con l’aiuto delle mani in maniera uniforme, lasciale lievitare direttamente con la salsa di pomodoro sopra lo stretto necessario che ci metterà a raddoppiare di volume. Completa la farcitura con gli altri ingredienti, imposta la temperatura del tuo forno al massimo della potenza (250 C°) e prosegui con la cottura per circa 10/12 minuti.

La pizza in teglia

La pizza in teglia fatta in casa non è solamente il tipo di pizza maggiormente scelto, ma è la pizza più diffusa per via della sua forma che permette di tagliarla facilmente e venderla a tranci. Se il tuo livello di conoscenza è alto, potresti provare a fare la pizza in teglia con il lievito madre.

Ti ricordo che sul nostro sito puoi scaricare la guida sul lievito madre e imparare a crearlo e gestirlo completamente da zero.

pizza alta idratazione fatta in casa

Ecco cosa ti serve per fare questo tipo di pizza

Ricetta completa per la realizzazione di una pizza in teglia ideale per 3 persone:

  • 500 gr di farina tipo 0;
  • 380 gr di acqua;
  • 4 gr di lievito di birra;
  • 12 gr di sale;
  • 20 gr di olio evo.

Il procedimento per farla al meglio

Inserisci per prima cosa tutta la farina che prevede la ricetta e il lievito di birra. Per quanto riguarda l’acqua, inizialmente devi aggiungerne solamente 300 gr, gli altri 80 gr devi inserirli successivamente.

Aziona l’impastatrice per iniziare subito a creare questo tipo di pizza in teglia. Dopo circa 5/6 minuti, inserisci tutto il sale e con la seconda velocità versare l’acqua rimanente (80 gr).

Scopri come fare una pizza 80% idratazione, potrebbe esserti utile per capire come maneggiare questo impasto e non rischiare di ottenere un impasto appiccicoso.

Quando l’impasto farà la zucca e tutta l’acqua sarà stata assorbita dalla farina, aggiungi a filo tutto l’olio per ultimare il procedimento.

Metti l’impasto ottenuto all’interno di una ciotola alta e stretta leggermente unta d’olio e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 1 ora. Assicurati che abbia una temperatura di 24 C°.

A seconda della dimensione delle teglie che avete a disposizione, per la fase di appretto, pesate le pagnotte della dimensione più adatta.

Non appena le palline pizza saranno lievitate e belle gonfie, potrai stenderle e divertiti a farcirle nei gusti più classici.

Se non sai come condire la tua pizza, ti darò dei piccoli suggerimenti per farlo, sfoglia le possibili idee che potresti riprodurre a casa.

Vuoi imparare altri tipi di pizza tramite il nostro supporto?

In questo articolo, ti abbiamo dato 2 valide soluzioni per fare dei tipi di pizza nel forno di casa: quella al padellino e quella in teglia.

Lo sapevi che sul nostro portale puoi prenotare un appuntamento con un consulente pizzaiolo online e approfondire qualsiasi tematica. Inoltre non hai vincoli, scegli il giorno e l’ora dell’appuntamento che preferisci. In questo modo, avrai l’opportunità di essere seguito passo dopo passo per raggiungere l’obbiettivo di accrescere le tue competenze in materia.

Per ultimo, puoi decidere di acquistare uno dei nostri corsi sulla pizza e regolarmente seguirli in completa autonomia in base al tempo a disposizione.

Condividi su:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Seguici su:

Ti abbiamo incuriosito?

Contattaci per ricevere una consulenza specialistica, partnerships, collaborazioni o semplici curiosità.

Contenuti

Novità

Articoli Suggeriti

Hai bisogno di una mano? Prenota la tua Consulenza Specialistica!

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.
Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Il pagamento verrà corrisposto dopo l’erogazione del servizio.

Consulenza

SPECIALISTICA
99
69
  • Assistenza professionale personalizzata;​
  • Supporto one to one;​
  • Nessuna spesa di spostamento;​
  • Risparmio di tempo e denaro;​
  • Scegli tu l’orario e il giorno​
Popolare

Benvenuto nel modulo di prenotazione, seleziona il giorno e poi l’orario più comodo.

ECCO UN REGALO
PER TE!

Compila il form per ricevere subito la guida sul Lievito Madre!